Giocattoli per bambini, criteri di acquisto

Cosa c’è da tenere in considerazione al momento dell’acquisto di un giocattolo? I fattori sono parecchi e richiedono una sensibilità e un’attenzione del tutto particolare, trattandosi di bambini, soprattutto per quanto riguarda il parametro sicurezza. Spesso lo si dà per scontato, ma non sempre i giocattoli che troviamo in commercio sono affidabili e sicuri, specie se sono sprovvisti del marchio CE, che è di per sé una garanzia di conformità ai dettami comunitari che attesta la qualità e certifica la bontà del gioco. Si badi bene che la sicurezza non attiene soltanto alla certificazione ma anche alla conformazione del gioco, ad esempio se il bimbo è piccolo evitare di comprargli oggetti spigolosi o smontabili perché potrebbe farsi male, ingoiare dei piccoli pezzi o entrare a contatto con sostanze costitutive potenzialmente dannose.

Detto questo, la scelta dovrà orientarsi sulle preferenze soggettive o, in caso di bimbi molto piccoli, su prodotti di stimolazione sensoriale che aiutano a crescere, destando interesse e un’innata curiosità. Si raccomanda sempre di rispettare l’indicazione dell’età riportata sulla confezione, altrimenti il bimbo potrebbe annoiarsi o disinteressarsi al gioco, in quanto inadatto. Le piramidi impilabili, i sonagli e le palestrine sono fra i più venduti per bimbi di pochi mesi, mentre a partire dai 2, 3 anni si può osare con le prime costruzioni. In commercio si possono trovare anche giochi educativi concepiti per favorire lo sviluppo emotivo, innescando reazioni di responsabilità come prendersi cura di un pupazzetto raffigurante un neonato, giocando a fare da genitori.

Più avanti, si potrà optare per giochi più intellettuali, impostati su piccole regole da rispettare o votati al problem solving. In sintesi, per affiancare a ogni tipologia di gioco i rispettivi benefici possiamo esemplificare partendo dalle costruzioni e i giochi a incastro che stimolano il coordinamento nei movimenti e affinano le abilità psico-fisiche, mentre quelli basati sulla stimolazione sensoriale aiutano a percepire suoni, luci e a favorire la memoria. Altro discorso per i giochi simbolici che metaforizzano la realtà e guidano il bimbo alla scoperta del proprio mondo e della realtà che lo circonda. Altri utili suggerimenti e consigli d’acquisto potranno essere consultati su www.miglioriprodottiperbambini.it.

Previous Article
Next Article